Il progetto definitivo per la realizzazione del Ponte di Messina è stato appaltato per un costo di circa 3,88 miliardi di Euro dal Contraente Generale Eurolink, (Associazione Temporanea di Imprese) che si è aggiudicata la gara per la realizzazione del Ponte di Messina.

Il progetto che per la sua imponenza batte ogni precedente record, prevede il collegamento tra Cannitello in Calabria e Ganzirri in Sicilia mediante un ponte sospeso a campata unica (3.300 m ) con sei corsie di traffico stradale e due binari di traffico ferroviario di 3.666 m di lunghezza complessiva, sostenuta da due piloni alti 398 m (376 m s.l.m.) posti sulle sponde della Calabria e della Sicilia.

I lavori per la costruzione del ponte includono, inoltre, la realizzazione di collegamenti con le strutture viarie e ferroviarie già presenti, e nello specifico l'Autostrada Salerno-Reggio Calabria, la Messina-Catania, la Messina-Palermo e la ferrovia ad Alta Capacità che dovrebbe collegare in futuro Napoli e Reggio C. con un prolungamento fino a Palermo ( Corridoio 1 Berlino-Palermo)

La struttura del ponte sarà composta da tre cassoni in acciaio indipendenti tra loro ed uniti da travi trasversali con profilo aerodinamico sospeso ad una altezza media di circa 70 m mediante quattro cavi d'acciaio del diametro di 1,24 metri e della lunghezza di 5.300 metri.

L’impalcato largo complessivamente 60 m ospiterà, per ogni senso di marcia una semicarreggiata autostradale a due corsie con corsia di emergenza, due corsie stradali di servizio e un binario ferroviario. Questa struttura consentirà il transito di 140.000 automezzi e 200 treni al giorno.

Caratteristiche

Torri - Due piloni alti 398 m (376 m s.l.m.) posti sulle sponde della Calabria e della Sicilia.

Cavi - L’impalcato sarà sospeso mediante quattro enormi cavi del diametro di 1,24 m composti ciascuno da migliaia di fili d'acciaio del diametro di pochi millimetri. I cavi correranno parallelamente l'uno all'altro disposti su due coppie distanziate in senso trasversale di 52 m l'una dall'altra.
I cavi saranno lunghi 5.300 m ciascuno e tesi tra due possenti ancoraggi sulla terraferma in Sicilia e in Calabria, e passanti alla sommità di due torri d'acciaio alte 382 m site sulle due sponde dello Stretto di Messina.

Altezza - L'impalcato sarà sospeso sulla superficie del mare ad una altezza media di circa 70 m, per permettere il transito di navi di qualunque dimensione.

Venti - L’opera è progettata per affrontare venti con velocità fino a 60 m/s.

Magnitudo - Il progetto prevede che l'opera resista senza danni strutturali a sollecitazioni sismiche fino a magnitudo 7,1 gradi della scala Richter (esattamente pari a quello del Terremoto di Messina del 1908).

Accessi - Gli accessi al ponte saranno localizzati alle periferie settentrionali delle città di Messina e Villa San Giovanni. Verranno realizzati raccordi stradali e ferroviari all'aperto e in galleria per un totale di circa 20 km tra entrambe le sponde.

Traffico - La capacità di smaltimento del traffico è stata calcolata in circa 6.000 - 9.000 automezzi all'ora e 200 treni al giorno.

Durata - La vita operativa del Ponte è prevista per almeno 200 anni.

Record- Il Ponte di Messina supererebbe nel suo progetto attuale tutti i record mondiali per i ponti sospesi.


I numeri del Progetto Definitivo

• 3.300 metri lunghezza della campata centrale - Record

• 3.666 metri lunghezza complessiva del Ponte con campate laterali

• 60,4 metri larghezza dell'impalcato - Record

• 382,60 metri altezza delle torri - Record

• 2 coppie di cavi per il sistema di sospensione

• 5.300 metri lunghezza complessiva dei cavi

• 1,24 metri diametro dei cavi di sospensione - Record

• 44.352 fili di acciaio per cavo

• 65 metri di altezza per 600 di larghezza di canale navigabile centrale

• 50 metri di altezza per 1.000 di larghezza per ciascuno dei canali navigabili laterali